Skip to content

Download E-books Decameron: A cura di Amedeo Quondam, Maurizio Fiorilla e Giancarlo Alfano (Classici) PDF

By Giovanni Boccaccio

È il 1348: mentre l. a. peste infuria a Firenze, dieci giovani si rifugiano in campagna e in keeping with passare piacevolmente il pace si raccontano according to dieci giornate una novella ciascuno. Questa l. a. nota “cornice” che racchiude los angeles più celebre raccolta di novelle della letteratura europea: un capolavoro che ancora affascina in line with los angeles pluralità dei toni, according to los angeles capacità di dipingere l’infinita varietà della vita. in keeping with i settecento anni dalla nascita di Boccaccio, i massimi esperti italiani della sua opera danno vita a un’edizione innovativa, fondante di una nuova tradizione interpretativa, in cui il massimo rigore filologico è associato a una inedita apertura verso i lettori d’oggi. Il nuovo testo critico stabilito da Maurizio Fiorilla è preceduto dalla rigorosa e appassionata introduzione di Amedeo Quondam, cui si deve anche il ricchissimo apparato di observe; le introduzioni alle singole giornate di Giancarlo Alfano approfondiscono i rapporti che legano tra loro le novelle.

Show description

Read or Download Decameron: A cura di Amedeo Quondam, Maurizio Fiorilla e Giancarlo Alfano (Classici) PDF

Similar Literary Classics books

Big Sur

"Each booklet via Jack Kerouac is exclusive, a telepathic diamond. With prose set in the course of his brain, he finds awareness itself in all its syntatic elaboration, detailing the luminous vacancy of his personal paranoiac confusion. Such wealthy typical writing is nonpareil in later part XX century, a synthesis of Proust, Céline, Thomas Wolfe, Hemingway, Genet, Thelonius Monk, Basho, Charlie Parker, and Kerouac's personal athletic sacred perception.

The Princess Casamassima (Classics S)

Henry James conceived the nature of Hyacinth Robinson—his 'little presumptuous adventurer along with his blend of intrinsic fineness and fortuitous adversity'—while strolling the streets of London. cited in poverty, Hyacinth has however built aesthetic tastes that heighten his know-how of the sordid distress round him.

He Knew He Was Right (Penguin Classics)

The significant subject of the unconventional is the sexual jealousy of Louis Trevelyan who unjustly accuses his spouse Emily of a liaison with a chum of her father's. As his suspicion deepens into insanity, Trollope supplies us a profound mental learn within which Louis' obsessive delirium is analogous to the tormented determine of Othello, tragically incorrect via self-deception.

Villette (Penguin Classics)

"I am in simple terms simply back to a feeling of genuine ask yourself approximately me, for i've been reading Villette. .. " —George EliotWith neither buddies nor relatives, Lucy Snowe units sail from England to discover employment in a women’ boarding university within the small city of Villette. There she struggles to keep her self-possession within the face of unruly students, an at the start suspicious headmaster, and her personal advanced emotions, first for the school’s English general practitioner after which for the dictatorial professor, Paul Emmanuel.

Extra resources for Decameron: A cura di Amedeo Quondam, Maurizio Fiorilla e Giancarlo Alfano (Classici)

Show sample text content

Los angeles novitas (novità), si badi bene, non significa che quel che viene raccontato sia “nuovo”, cioè mai raccontato da altri in precedenza; anzi, i Narratori intradiegetici alludono quasi sempre alla fonte, sia pur generica, cui avrebbero attinto (anche questa è una tipica invariante). l. a. “novità” consiste invece nell’abilità narrativa, nell’efficace montaggio dell’intreccio, in quella capacità di realizzare una finzione che possa risultare credibile (in questo consiste il piacere dell’ascolto: los angeles delectatio). Si pone qui, insomma, l. a. questione del realismo, che non dipende dalla selezione dei contenuti (per esempio, l’esposizione di “eventi reali”) ma dalla selezione delle modalità (cioè dalla “forma dell’esposizione”). A tal proposito, Giancarlo Mazzacurati (1995) ha mostrato che le �tecniche di costruzione» e i �movimenti messi in atto» nelle novelle �si legano al profilo iniziale dei personaggi, dei luoghi e dei tempi», che influisce direttamente sul dialogismo dell’opera, cioè sulla sua varietà tonale e stilistica. Alla percezione di questo dialogismo contribuiscono anche le due invarianti cui si è fatto già riferimento nel paragrafo precedente. l. a. prima consiste nella esposizione, da parte del Narratore extradiegetico, dei commenti che i giovani della brigata dedicano alla novella appena ascoltata; los angeles seconda consiste invece nella introduzione con cui i Narratori intradiegetici in genere presentano l. a. novella che si accingono a raccontare. Mentre l. a. prima invariante collega ciascun componimento alla cornice, garantendo l. a. tenuta macrotestuale dell’Opera, los angeles seconda caratterizza invece in senso dimostrativo le esecuzioni novellistiche: entrambe esaltano il carattere dialogico del Decameron, in cui los angeles retorica viene appresa e messa in pratica come una “forma di vita” (Getto 1958), cioè come un modo della convivenza civile. Si offra al proprio uditorio una narrazione su cui ragionare in maniera problematica a partire da una premessa dottrinaria o si discuta di una narrazione according to giudicarne l’efficacia estetica o l. a. coerenza con los angeles premessa, in ogni caso l. a. novella boccacciana si conferma come un organismo narrativo non solo compattamente coeso al proprio interno ma altrettanto compattamente rivolto verso l’esterno, verso gli ascoltatori e l. a. loro interpretazione. Un altro carattere dell’Opera che contribuisce potentemente alla delectatio è l. a. varietas. L’ampia varietà tematica e tipologica delle novelle ha infatti come effetto primario di stimolare il piacere narrativo. Vi fa riferimento lo stesso Autore nel Proemio (§ 14), quando spiega che le sue novelle offrono �parimente diletto […] e utile consiglio» alle lettrici, giacché trattano �piacevoli e aspri casi d’amore e altri fortunati avvenimenti», accaduti �così ne’ moderni tempi […] come negli antichi». Amore (felice e infelice) e Fortuna sono dunque esibiti come i principali collettori tematici delle narrazioni decameroniane, con una strana dimenticanza delle novelle comiche che hanno invece un importante spazio all’interno dell’Opera, se è vero che ben tre Giornate vi sono esplicitamente devote (VI, VII, VIII).

Rated 4.83 of 5 – based on 30 votes